CORSA E DISLIPIDEMIE

Come agiscono l’attività fisica ed in particolare la corsa e le altre attività aerobiche sui livelli di colesterolo e degli altri grassi nel sangue?



Gli effetti più lampanti si possono avere sui trigliceridi, i cui livelli, quando sono elevati, tendono ad abbassarsi. Il calo è notevole ed inizia sin da subito, cioè già dopo poche settimane di allenamento aerobico, bastano 2-3 sedute a settimana di mezz’ora.


Anche le lipoproteine ad alta densità (HDL), il cosiddetto colesterolo buono, sono influenzate dall’attività aerobica. In questo caso però gli effetti non sono precoci: devono passare almeno 4 mesi di allenamento. Gli effetti benefici di tale attività si manifestano soltanto se si supera una spesa di almeno 1000-1200 kcal settimanali (3 volte a settimana una corsa all’80% FcMax di un’ora o 15-18km di corsa a settimana). Questo comporta non solo un aumento delle HDL totali ma anche le sottofrazioni, le HDL-2 (quelle che più di tutte proteggono, le spazzine delle arterie) .